Twitter Facebook Google Plus LinkedIn RSS Feed Email

E' morto Franco Califano. Aveva 74 anni.

sabato 30 marzo 2013



A 24 ore dalla morte di Enzo Jannacci, si è spento nella sua casa di Acilia Franco Califano. 



Il cantautore romano, 74 anni, era malato da tempo. Lo scorso 18 marzo, la sua ultima apparizione al Teatro Sistina di Roma.

Originario di Pagani, in provincia di Salerno, Califano è nato per caso in aereo sul cielo della capitale libica Tripoli, a quei tempi colonia italiana. È cresciuto a Roma ma ha anche trascorso otto anni a Milano. Già arrestato nel 1970 per possesso di stupefacenti, caso in cui fu coinvolto anche Walter Chiari (assolto con formula piena), finisce nuovamente in carcere per lo stesso motivo e per porto abusivo di armi nel 1983, questa volta insieme al conduttore televisivo Enzo Tortora (assolto con formula piena e caso emblematico di mala giustizia). Durante quest'ultima esperienza carceraria ha composto l'album Impronte digitali, che si basa soprattutto su esperienze di quel periodo.

In entrambi i processi Califano è stato assolto «perchè il fatto non sussiste». Califano lo ha ripetutamente ricordato nei suoi libri e nelle sue interviste. Si è cimentato come scrittore e saggista con opere come Ti perdo - Diario di un uomo da strada,Il cuore nel sesso, Sesso e sentimento e Calisutra - Storie di vita e casi dell'amore raccontati dal maestro. Del 2008 è, invece, l'autobiografia Senza Manette, scritta a quattro mani con Pierluigi Diaco. È stato interprete di fotoromanzi e attore cinematografico in Sciarada alla francese (1963), Gardenia, il giustiziere della mala (1979), Due strani papà (1983) con Pippo Franco, Viola bacia tutti (1998) e Questa notte è ancora nostra (2008).

In due giorni se ne vanno i poeti del popolo milanese  e romano.

Redazione

0 commenti:

Posta un commento

 
Copyright © -2012 Full Politic All Rights Reserved | Template Design by Federico Stentella (Sondaitalia) | INFOGRAFIE.COM