Twitter Facebook Google Plus LinkedIn RSS Feed Email

"Gomorra":gli imprenditori chiamano la camorra per gestire il gioco legale.

sabato 23 marzo 2013

Renato Grasso, detto il "re dei videopoker", e l'ennesimo patto imprenditoria-camorra.

Imprese e casalesi ma non solo. Nell’affare anche i clan Misso e Mazzarella, e perfino i siciliani Madonia e alcune cosche della ’ndrangheta. A conferma che il piatto è tanto ricco che ce n’è per tutti. Al centro dell’indagine c’è il «re dei videopoker» che ha fatto da "ponte" tra la camorra di Pianura e quella di Casal Di Principe. Ma i soldi macinati dalle sua slot fanno gola a siciliani e calabresi: tutti soci in affari nel nome del videopoker. Per gestire questi settori si è utilizzato il classico sistema delle società a scatole cinesi, ovvero l’uso di prestanome con la fedina penale immacolata. Denaro che veniva ripulito e che per chi investiva diventava un fruttuoso investimento, visto che alle cosche Grasso versava una tassa fissa.

Si tratta di decine di milioni di euro. Non per niente quattro anni fa, oltre a decine di arresti (anche due carabinieri che avvertivano imprenditori e clan) e ancor più indagati, vennero sequestrati beni per più di 150 milioni di euro: 100 immobili, 39 società commerciali, 23 ditte individuali, 104 autoveicoli, 140 tra quote societarie e conti correnti e soprattutto sale bingo nonché la società Betting 2000 la quale, come sottolineavano gli inquirenti, sviluppa il più alto volume di affari nel settore delle scommesse sportive. Sequestro confermato sino alla confisca definitiva sancita nel 2012 sempre dalla Cassazione.
Da Casal di Principe, feudo dei casalesi, l’operazione arrivò alla sala bingo «Dea bendata» di via Zara a Milano e a quella a Cernusco sul Naviglio, della società «Febe srl». E poi ancora a Cologno Monzese, Brescia, Cremona, Padova, Lucca. Tutte riconducibili a Renato Grasso, ai fratelli e soci, attraverso prestanome. 

Redazione

0 commenti:

Posta un commento

 
Copyright © -2012 Full Politic All Rights Reserved | Template Design by Federico Stentella (Sondaitalia) | INFOGRAFIE.COM