Twitter Facebook Google Plus LinkedIn RSS Feed Email

L'Italia domina il Brasile. Ma è solo 2 a 2.

giovedì 21 marzo 2013

Grande Italia, che però spreca almeno 6 palle gol limpide di fronte a Julio Cesar. Capolavoro Balotelli.

L'Italia domina il Brasile, che però nel primo tempo finisce in vantaggio per 2 a 0 sulle uniche occasioni da gol create. Prima Fred, poi Oscar beffano Buffon. Julio Cesar para tutto, e il primo tempo si conclude con il doppio svantaggio per gli undici di Prandelli.
Nel secondo tempo El-Sharawy al posto di Pirlo, 4-3-3, e finalmente l'Italia concretizza.
Prima un gol di De Rossi su calcio d'angolo, un tap in che batte il portiere verdeoro.
Poi il capolavoro di SuperMario, che prende palla a trequarti campo, e da circa 20 metri la mette sotto il sette, dimostrando di essere forse il miglior tiratore al mondo da quella distanza.
Entrano Cerci, Poli e Antonelli, poi Gilardino. Si fa male De Rossi.
Ancora SuperMario, con due occasioni nitide, una sventata dal portiere del Qpr, l'altra da una scivolata di Dante.
Insomma, un due a due che evidenzia un Italia che gioca al calcio e un Brasile che, a un anno dal Mondiale, deve creare ancora una struttura che non si basi sollo sulle individualità.
Da sottolineare la prestazione di De Sciglio, terzino sinistro che richiama il primo Maldini.

Redazione

0 commenti:

Posta un commento

 
Copyright © -2012 Full Politic All Rights Reserved | Template Design by Federico Stentella (Sondaitalia) | INFOGRAFIE.COM