Twitter Facebook Google Plus LinkedIn RSS Feed Email

Franceschini(tramite Bersani) in ginocchio da Berlusconi.O è solo un esame di realtà?

sabato 6 aprile 2013

Dario Franceschini ammette che il Pd deve abbandonare il complesso di superiorità che gli impedisce l'autocritica. Legittima Berlusconi come avversario politico. Ma "crede" che il M5S non sia parte in causa nel dialogo politico.

Ecco le dichiarazioni di Dario Franceschini:"Dal bipolarismo siamo passati al tripolarismo. Spero e credo che il Movimento 5 Stelle sia transitorio, e si torni presto alla normalità del confronto tra progressisti e conservatori; ma nel frattempo gli schieramenti sono tre. Nessuno supera il 30%. Se si vuol dare un governo al Paese, in questa fase si debbono accettare forme di collaborazione”

Chiusa la possibilità di un rapporto con Grillo non resta che una strada: uscire dall’incomunicabilità. E abbandonare questo complesso di superiorità, molto diffuso nel nostro schieramento, per cui pretendiamo di sceglierci l’avversario. Ci piaccia o no, gli italiani hanno stabilito che il capo della destra, una destra che ha preso praticamente i nostri stessi voti, è ancora Silvio Berlusconi. E’ con lui che bisogna dialogare”.


So che è altamente impopolare, so che si rischia di scatenare le reazioni negative del proprio stesso campo, ma voglio dirlo: se noi intendiamo mettere davanti l’ interesse del Paese, dobbiamo toglierci di dosso questo insopportabile complesso, la sconfitta di Berlusconi deve avvenire per vie politiche. Non per vie giudiziarie o legislative".


Redazione

1 commento:

 
Copyright © -2012 Full Politic All Rights Reserved | Template Design by Federico Stentella (Sondaitalia) | INFOGRAFIE.COM