Twitter Facebook Google Plus LinkedIn RSS Feed Email

Il Pd è spaccato: Finocchiaro a Renzi:"Comportamento miserabile". Marini:"Offende".

lunedì 15 aprile 2013

Dopo la lettera di Matteo Renzi che invitava a non proporre Anna Finocchiaro come possibile Presidente della Repubblica, "perché con la sua foto(in alto a sinistra, ndr) con la scorta all'Ikea non da l'immagine giusta anticasta"; e ancora dopo le parole contro Franco Marini:" ha usato la religione per i suoi scopi politici", arrivano le repliche dei diretti interessati.
La Finocchiaro è durissima:"Non mi sono mai candidata a nulla. Conosco bene i miei limiti e non ho mai avuto difficoltà ad ammetterli. Ho sempre servito le istituzioni in cui ho lavorato con dignità e onore, e con tutto l'impegno di cui ero capace, e non metterei mai in difficoltà nè il mio Paese, nè il mio partito. Trovo che l'attacco di cui mi ha gratificato Matteo Renzi sia davvero miserabile, per i toni e per i contenuti".

Non meno dura la risposta di Franco Marini:"Non posso lasciar passare in silenzio parole tanto gravi e offensive. Premetto che io non mi sono candidato a nulla. Nella mia lunga vita sindacale e politica non ho mai utilizzato l'appartenenza religiosa per chiedere o ottenere incarichi di qualunque natura». «Nella mia vita pubblica ho ricevuto critiche e contestazioni. Come tutti. È normale e logico che sia così. Sono le regole del gioco democratico. Matteo Renzi però usa un altro registro".

Il Pd, ormai è evidente, è fortemente spaccato tra la vecchia nomenklatura "bersaniana" e i "rampanti" di Renzi.

Redazione

0 commenti:

Posta un commento

 
Copyright © -2012 Full Politic All Rights Reserved | Template Design by Federico Stentella (Sondaitalia) | INFOGRAFIE.COM