Twitter Facebook Google Plus LinkedIn RSS Feed Email

L'editoriale di Afa'Iau. Tre tahitiani in Italia:siamo andati in un paese lontano per capire la democrazia....

sabato 6 aprile 2013

Siamo andati, io (Afa'iau) Ha'amoe e Moana(in nostro paese è nome per uomo) in un paese lontano. Il viaggio è stato lungo, e quando siamo arrivati abbiamo ricevuto una buona accoglienza.


La gente si veste in modo strano qui. Siamo andati per capire che cos' è la democrazia, e abbiamo scelto quel paese a forma di stivale, l'Italia.
Abbiamo scoperto che qui i cittadini possono liberamente votare la stessa gente che in 25 anni li ha portati alla fame e la miseria, alla perdita della dignità.
Ora ci sono 4 milioni (quattro milioni, che numeri grandi!) di persone povere, e 7 in difficoltà economiche. Ma non è tanto questo, qui la ricchezza viene misurata sull'avere, da noi saremmo tutti poveri, secondo il metodo di misura di qui.
E' la dignità, è l'essere, in questo sono poverissimi tutti.
Sono come schiacciati da un grosso Joker, quello del film che abbiamo visto al centro culturale della città, che prende la forma di questa cosa che chiamano democrazia.
Fatto sta che qui ci sono state le elezioni, in pratica quello che dicevo prima: scegliere liberamente i tuoi aguzzini, quelli che un comico di qui dice che vivono in una realtà parallela, virtuale(penso si riferisca ai computer). 
Questo comico bizzarro ha deciso di presentarsi alle elezioni.
Incredibilmente, 7 italiani su 10 hanno votato per gli aguzzini. Una volta uno psicologo mi spiegò che in questi casi le spiegazioni sono tre: o si ha talmente paura del nuovo che si sceglie il vecchio, anche se cattivo; o si ha una cosa che si chiama sindrome di Stoccolma; o ancora si sta bene cosi', non c'è nessuna solidarietà tra gente della stessa popolazione, e ognuno guarda ai propri interessi, gli piace "conservare".
Vabbè, fatto sta che questo comico ha detto:" Noi entriamo in Parlamento per spazzare la vecchia classe politica, e poi governare noi". Mi sembra molto logico come pensiero, semplice e logico.
E anche se gli aguzzini non se l'aspettavano( comunque hanno preso il 70% dei voti, gli aguzzini messi assieme), questo gruppo di persone mai viste ne sentite, accomunate da 5 stelle(non so cosa significhi), hanno preso il voto di un italiano su tre.Poco, io pensavo avrebbero preso il voto di almeno di 9 italiani su 10, per come la vedo io da osservatore esterno. Ma credo che chi vota la "sinistra"(occidentali, chiamano in modo diverso le stesse cose, destra,sinistra, centro: me lo ha spiegato un filosofo di qui), piu' o meno difenda i propri interessi di dipendente dello Stato; chi vota a "destra"(qui non si può dire che voti a destra, è una strana regola della democrazia che non capisco), difende gli interessi degli imprenditori medio-piccoli; al "centro"(di che?) votano proprio poche persone. 
Cosi', a prima impressione,non si accorgono che cosi' votando non difendono i propri interessi, ma quelli degli aguzzini che li hanno ridotti sul lastrico: perchè per arrivare a questa situazione esistenziale-economica ci vogliono tanti anni, mica pochi giorni.
Eppure qui la gente è strana: piu' che concentrarsi su quei venti, venticinque anni, indirizzano il proprio rancore verso questo comico, i cui parlamentari, che per candidarsi hanno scelto di seguire delle regole interne, sono stati eletti da due mesi piu' o meno.
Ora  tutti parlano male di lui, i giornali , la televisione(qua in Italia la guardano proprio tante ore, eppure hanno molta natura e posti dove rilassarsi).
A me personalmente questo comico sta simpatico, e proprio non capisco come tutti gli altri, sopratutto i cittadini-che sono molto poco solidali tra di loro- ancora non siano scesi in piazza per prendersi il Parlamento, che è loro.
Comunque noi torniamo, qui sono arrabbiati tutti i giorni, ridono poco e litigano su tutto: sulla politica, sui giochi(qui va il football), sulla religione. 
Meglio non averla questa democrazia, mi sa che infetta l'anima delle persone. 

Afa'Iau

Ps: fanno poco l'amore!!!

0 commenti:

Posta un commento

 
Copyright © -2012 Full Politic All Rights Reserved | Template Design by Federico Stentella (Sondaitalia) | INFOGRAFIE.COM