Twitter Facebook Google Plus LinkedIn RSS Feed Email

Amicizia e mafia, pensieri sparsi. Di Pippo Giordano(autore de "Il sopravvissuto")

giovedì 23 maggio 2013

La sera della strage di Falcone, la tv mostrò alcuni italiani che in segno di vittoria brindavano a New York e Brooklyn. Tra loro riconobbi un palermitano mafioso. Due anni dopo andai in missione nella sede FBI di New York e incontrai a Manhattan quel becero e miserabile individuo, il mio primo istinto fu di prenderlo a schiaffi, ma ero sottocopertura. Dovetti desistere con sofferenza.

- Il concetto d’onore ha fuorviato le labili menti di pochi sicilianiche si sono pomposamente definiti uomini d’onore, prevaricando su altri siciliani onesti. Tuttavia, è anche vero che il miserevole comportamento dello Stato ha permesso ai mafiosi di divenire giudici e arbitri della vita degli altri. Che obbrobrio!

- Palermo 1982. Una mattina camminavo mani in tasca e fischiettando andavo incontro ad uomo che era sceso da una Panda rossa. Quando incrociai l’uomo lo guardai negli occhi e gli dissi: “oggi attummuliò. Rimase di stucco, era un uomo d’onore di Cosa Nostra latitante. Nessuno si accorse dell’arresto, perché io non mostrai la pistola e non l’ammanettai. Non mi piacevano le pupiate.

- Palermo, Piazza Ingastone. Ho bloccato, dopo un breve inseguimento con la vettura civetta, l’auto con a bordo due mafiosi. Per non essere arrestati mi hanno offerto 105 milioni di lire in contanti che avevano in una sportina di plastica. Ho risposto, ammanettandoli: non mi servono! e non sono in vendita!

- Paolo Borsellino: dopo una decina d’anni c’incontrammo negli uffici della DIA, per interrogare Gaspare Mutolo, non dicemmo nulla. Una stretta di mano, un abbraccio e ci accendemmo una sigaretta. Con quel silenzio ci raccontammo tutto, il nostro pensiero fu rivolto aGiovanni Falcone: onorai l’amicizia di Giovanni e Paolo, mettendo le manette ad alcuni autori delle stragi di Capaci e via D’Amelio.

- L’amicizia è donare agli altri parte di te senza pretendere nulla in cambio. L’amicizia si può esprimere anche solo con un sorriso verso chi soffre ed è lontano da casa. Un sorriso sincero silente scalda il cuore più di mille parole, l’amicizia è il collante degli uomini di diverse etnie, culture, razze e religioni.

- Il carisma, l’intelligenza, l’onore di un uomo non si misura, secondo la dottrina berlusconiana, per lo spessore del conto in banca, ma per il libero pensiero che egli riesce ad esprimere.

- La legalità è un frutto che va assaggiato ogni giorno, un uomo che non si vende è un uomo libero ed io non mi sono mai venduto a Cosa Nostra.

- Dicono che noi Siciliani abbiamo la cultura mafiosa nel dna. E i signori dei colletti bianchi che abitano al Nord che lucrano riciclando il denaro sporco, cos’hanno nel dna? Il vero problema è che in Sicilia tutto è considerato illecito, mentre al Nord sono considerati affari.

- Quando mi chiedono dove sei nato? Rispondo senza tentennamenti Palermo; sono fiero e orgoglioso delle mie radici e d’esser nato nella terra che fu dei miei avi.

- Il disonore di pochi siciliani, mafiosi, ha ferito l’onore di tutti i siciliani onesti.

0 commenti:

Posta un commento

 
Copyright © -2012 Full Politic All Rights Reserved | Template Design by Federico Stentella (Sondaitalia) | INFOGRAFIE.COM