Twitter Facebook Google Plus LinkedIn RSS Feed Email

Correzione della legge elettorale. Referendum in vista.

mercoledì 22 maggio 2013

Via libera dal vertice tra governo e maggioranza ad una «correzione» del porcellum entro l'estate in parallelo all'avvio del percorso costituzionale per le riforme. Sarebbe questa la risposta politica alla bocciatura del «Porcellum», da parte della Cassazione, in particolar modo sul premio di maggioranza.Secondo quanto raccontano due partecipanti all'incontro, la coalizione che sostiene il governo Letta si è data tempo «entro luglio» per modificare il Porcellum prevedendo la sola modifica del premio di maggioranza alla Camera. Niente preferenze, nessuna ridefinizione dei collegi: la riforma che la maggioranza sta mettendo a punto prevede l'assegnazione del premio alla coalizione che raggiunge o supera il 40% dei voti. Premio che scatterebbe sia alla Camera che al Senato.

A prescindere dall'esito delle votazioni in Parlamento, «ci sarà comunque un referendum confermativo, perché la materia interessa tutto il Paese. A prescindere dal quorum - ha sottolineato il ministro Franceschini- ci sarà comunque un referendum confermativo».

Redazione

0 commenti:

Posta un commento

 
Copyright © -2012 Full Politic All Rights Reserved | Template Design by Federico Stentella (Sondaitalia) | INFOGRAFIE.COM