Twitter Facebook Google Plus LinkedIn RSS Feed Email

Il Bayern vince doveva aveva sempre perso: al '90!

sabato 25 maggio 2013

Incredibile storia quella del Bayern Monaco col minuto '90 delle finali di Champion's League.
Nel 1999 a cavallo del novantesimo aveva preso due gol dal Manchester Utd. che aveva ribaltato il risultato. La stagione passata Drogba aveva mandato la partita ai supplementari e poi ai rigori, col Chelsea vincente.

Questa volta tocca alla squadra bavarese assaporare il gusto di vincere il trofeo piu' importante del mondo a livello di club, con Arjen Robben imbeccato da un tacco di Ribery.
Il primo tempo era stato dominato dai gialloneri di Dortmund, con ritmi folli e Bayern assente, con una sola occasione di Mandzukic di fronte alle molte del Borussia.
Nel secondo tempo la partita è piu' equilibrata.
Passa il Bayern al '14, Ribery-Robben-Mandzukic: uno a zero.
Cinque minuti e un fallo stupido di Dante su Reus in area ed è rigore: Gundogan fa pari.
Da quel momento in poi la partita è equilibrata, ma la difesa del Borussia piano piano si scioglie, e praterie centrali si aprono per il Bayern.
Al '90 Robben, il calciatore "perdente", quello del gol sbagliato in finale dei Mondiali, del rigore sbagliato l'anno passato col Chelsea, dei due gol sbagliati questa sera, il "coniglio", su tacco di Ribery fa 2 a 1 e porta il Bayern in paradiso.

Da sottolineare i meriti di Heinkes: tre finali di Coppa Campioni, una persa e due vinte: Real Madrid e Bayern. Appare poco ma è tra gli allenatori migliori al mondo.

Grande prestazione anche dell'arbitro Rizzoli.

Simone Lettieri

0 commenti:

Posta un commento

 
Copyright © -2012 Full Politic All Rights Reserved | Template Design by Federico Stentella (Sondaitalia) | INFOGRAFIE.COM