Twitter Facebook Google Plus LinkedIn RSS Feed Email

L'architettura è di moda. Di Ivano Rocco Montrone.

sabato 18 maggio 2013

La moda di Prada e Frankie Morello si lascia influenzare da una delle forme artistiche più antiche.

“In fondo è tutta questione di forme e volumi. Forme e volumi che rivestono e che vestono” sarà stato questo semplicissimo pensiero, l’aggiunta di due semplici lettere al verbo vestire, che ha dato forma ad un nuovissimo modo di fare moda, di creare e innovare, totalmente ispirato dal mondo dell’architettura.

D’altra parte è verissimo che la moda veste i corpi e l’architettura veste i luoghi. Il primo a comprenderlo fu Gianfranco Ferrè che da architetto si dedicò esclusivamente al mondo della moda. Ma è sulle ultime passerelle che abbiamo assistito ad un vero e proprio cambiamento del fare moda. Forse accostando l’architettura e la moda si vuole sottolineare che l’architettura anche se antica è estremamente moderna e sempre alla ricerca di nuovi linguaggi, mentre la moda vuole che le venga conferita la giusta importanza allontanando l’idea di frivolezza.

Questo fenomeno ha ormai conquistato grandi nomi della moda mondiale ed anche quella italiana non ne è rimasta immune. Nell’ultima settimana della moda maschile di Milano, in cui si sono presentate le nuove collezioni per l’ autunno/inverno 2013/2014, le passerelle sono state caratterizzate da creazioni totalmente ispirate dall’architettura, da designer che hanno sfilato sostituendo i modelli e da scenografie che presentavano l’idea del vivere la moda a 360°, con tanto di finestre, porte, arredi e complementi. Qualcosa di talmente inusuale che ha lasciato il segno. In particolare Frankie Morello e Prada.

Frankie Morello ha presentato una collezione nata dall’amore per l’architettura di Pierfrancesco Gigliotti e dalla sua tesi di laurea, ovvero “L’abito come architettura del corpo”. La nuova collezione diventa cosi una abitazione, una casa per il corpo, ma soprattutto per la mente e per le idee. Il mondo architettonico immaginato è quello delle case newyorkesi con i loro mattoni rossi che si trasformano in divertenti stampe, così come gli spazi del design decorano i tessuti. Tra le nuove fantasie grafiche proposte compare il marmo dei pavimenti fiorentini, mentre il legno diventa il decoro per zaini e accessori. Le t-shirt sono cucite con angoli e la maglieria viene impreziosita da specchi. Frankie Morello, non solo si lascia ispirare totalmente dal mondo dell’architettura e del design, ma lascia anche sfilare l’architetto e designerFabio Novembre, che vanta opere e mostre in tutto il mondo, e la coppia di designer Maurizio Modica e Pierfrancesco Gigliotti.

Prada non è da meno e ricrea una casa perfetta in cui fa sfilare un uomo minimal e London style anni ’70. Per la collezione dello storico marchio milanese l’ispirazione è quella semplice e pulita del design scandinavo e dei forti colori di Mondrian.

Continua su: http://www.fashionnewsmagazine.com/2013/05/17/larchitettura-e-di-moda/

Redazione

0 commenti:

Posta un commento

 
Copyright © -2012 Full Politic All Rights Reserved | Template Design by Federico Stentella (Sondaitalia) | INFOGRAFIE.COM