Twitter Facebook Google Plus LinkedIn RSS Feed Email

Lo sfogo razzista di Boso sulla neoministra Kyenge.

sabato 4 maggio 2013

“Sono razzista, non l’ho mai negato. Il ministro Kyenge deve stare a casa sua, in Congo“. Sono le parole pronunciate da Erminio Boso, ex senatore della Lega Nord, ai microfoni de “La Zanzara”, su Radio24. “Ve la tenete voi il ministro di colore” – continua, rivolgendosi a Giuseppe Cruciani – “La Kyenge dovrebbe tornare in Congo. Non me ne frega niente se fa il medico, il Congo ha bisogno di medici. Torni lì a farlo”. Continua lo sfogo: “Ho la tessera della Lega e sono secessionista. La Kyenge dovrebbe dirci come è arrivata in Italia. Ce lo spieghi la signora. Per conto mio c’è stato il solito gioco della Caritas“. E aggiunge: “Sarà entrata illegalmente, per quello che mi riguarda. Non mi sento rappresentato da questo ministro che dopo due giorni va a trovare i delinquenti congolesi e non le vittime. Lei è un nulla” . “E’ un medico? Non mi farei mai curare da una come lei“. Boso ribadisce ai conduttori: “Sono razzista, non l’ho mai negato, stronzi. E’ un’estranea a casa mia e io dagli estranei non mi faccio curare. Chi lo ha detto che è Italiana?” . “Solo perchè hanno fatto le foto insieme al Presidente della Repubblica e al capo del governo? La sua nomina è una grandissima stronzata“.

Redazione

0 commenti:

Posta un commento

 
Copyright © -2012 Full Politic All Rights Reserved | Template Design by Federico Stentella (Sondaitalia) | INFOGRAFIE.COM