Twitter Facebook Google Plus LinkedIn RSS Feed Email

Siria. Uccise 150 persone, tra cui bambini e donne.

sabato 4 maggio 2013

Nuova strage di civili in Siria. Centinaia di siriani sono fuggiti dalle zone costiere nel centro del Paese, tra le città di Banyas e del villaggio di Baida, dove la Coalizione nazionale siriana ha denunciato «che le forze di Bashar al-Assad sono direttamente coinvolte» nell'uccisione di «almeno 150 persone, donne e bambini compresi».

Secondo gli attivisti, il villaggio sunnita di Baida è stato colpito giovedì dalle forze del regime di Damasco, che hanno massacrato almeno 50 civili. Stesso scenario è poi stato denunciato, e testimoniato da video postati online, nel quartiere di Ras al-Nabaa nella vicina cittá costiera di Banyas. Responsabili dei massacri sarebbero le milizie pro governative note come Shabbiha.


Redazione

0 commenti:

Posta un commento

 
Copyright © -2012 Full Politic All Rights Reserved | Template Design by Federico Stentella (Sondaitalia) | INFOGRAFIE.COM