Twitter Facebook Google Plus LinkedIn RSS Feed Email

Firmato il trattato sulle armi che "protegge i diritti umani".

martedì 11 giugno 2013

E' ancora da completare, e a dirlo è l' Alta rappresentante Onu per il disarmo, Angela Kane. Il Trattato internazionale sul commercio di armi convenzionali firmato lunedì a New York è in ogni caso già considerato storico. È il primo accordo vincolante che regola un mercato stimato in 85 miliardi di dollari. In calce ci sono già 67 firme, oltre un terzo dei 193 Paesi membri delle Nazioni Unite. Al momento i componenti permanenti del Consiglio di sicurezza che hanno sottoscritto il documento sono soltanto due: la Francia e la Gran Bretagna. Gli Stati Uniti, il più grande esportatore di armi al mondo, firmeranno solo dopo aver letto la traduzione integrale.

“I governi sono ora responsabili per ogni trasferimento di armamenti che entrano o escono dai loro territori. Dovranno mettere i diritti umani e il diritto umanitario, non i profitti al centro delle decisioni”, ha commentato Anna MacDonald, parlando a nome della campagna Control Arms, uno dei principali sostenitori del trattato. Il documento non ha avuto vita facile. Il sì dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite è arrivato lo scorso aprile, con 154 voti a favore, 23 astenuti -tra cui i russi- e tre contrari: Siria, Corea del Nord e Iran. Il testo è stato un compromesso tra diversi interessi, su cui hanno pesato ragioni strategiche e geopolitiche. Non mancano le lacune. Come sottolinea un’analisi di Archivio Disarmo, riguarda soltanto le armi leggere e di piccolo calibro e i principali sistemi d’arma: carri armati, veicoli corazzati da combattimento, sistemi di artiglieria di grosso calibro, aerei da combattimento, elicotteri d’attacco, navi da guerra e sottomarini, missili e missili lanciatori. Ci sono però regole più deboli per quanto riguarda le munizioni e restano fuori le armi che non hanno un esclusivo uso militare e quelle elettroniche come radar, satelliti o droni telecomandati.

Redazione

0 commenti:

Posta un commento

 
Copyright © -2012 Full Politic All Rights Reserved | Template Design by Federico Stentella (Sondaitalia) | INFOGRAFIE.COM