Twitter Facebook Google Plus LinkedIn RSS Feed Email

Papa Francesco:" I Santi, i peccatori, i corrotti".

lunedì 3 giugno 2013

Papa Francesco parla, in riferimento alla parabola dei vignaioli del Vangelo di oggi, di peccatori, Santi e corrotti:“Questi, pian pianino, sono scivolati su quella autonomia, l’autonomia nel rapporto con Dio: ‘Noi non abbiamo bisogno di quel Padrone, che non venga a disturbarci!’. E noi andiamo avanti con questo. Questi sono i corrotti! Quelli che erano peccatori come tutti noi, ma hanno fatto un passo avanti, come se fossero proprio consolidati nel peccato: non hanno bisogno di Dio! Ma questo sembra, perché nel loro codice genetico c’è questo rapporto con Dio. E come questo non possono negarlo, fanno un dio speciale: loro stessi sono dio. Sono i corrotti”.

"Questo, è un pericolo anche per noi. Nelle comunità cristiane, i corrotti pensano solo al proprio gruppo: “Buono, buono. E’ nostro - pensano - ma, in realtà, sono loro per se stessi”.


Sui peccatori serafico e semplice come sempre:"Lo siamo tutti, inutile parlarne molto!!!".

I Santi:" sono la luce del mondo. Prendono la Vigna in affitto, sanno cosa li aspetta, ma vanno sino in fondo, senza scordarsi chi è il Proprietario della Vigna".

"Chiediamo oggi al Signore la grazia di sentirci peccatori, ma davvero peccatori, non peccatori così in generale, ma peccatori per questo, questo e questo, concreti, con la concretezza del peccato. La grazia di non diventare corrotti: peccatori sì, corrotti no! E la grazia di andare sulla strada della santità. Così sia”.

Redazione

0 commenti:

Posta un commento

 
Copyright © -2012 Full Politic All Rights Reserved | Template Design by Federico Stentella (Sondaitalia) | INFOGRAFIE.COM