Twitter Facebook Google Plus LinkedIn RSS Feed Email

Qualità di vita: Usa, Regno Unito e Australia ai primi 3 posti. Ma la felicità si trova in Scandinavia! E pian piano si va verso l'oriente.

domenica 9 giugno 2013

Secondo una ricerca condotta da Escp Europe e Hydrogen su duemila lavoratori specializzati, gli Stati Uniti, il Regno Unito e l'Australia offrono le migliori possibilità occupazionali. Ma ottenere un visto in questi Paesi, a differenza di Qatar, Dubai e Kuwait, è difficile. I cittadini più felici invece, secondo l'Ocse, vivono in Svezia, Canada e Norvegia. Ribaltato cosi' il luogo comune della Svezia e in generale dei paesi scandinavi come fonti di infelicità. Intanto Cina e Brasile attraggono un numero sempre maggiore di lavoratori specializzati.

Stati Uniti quindi, universo di opportunità in tutti i settori. Regno Unito, nuovo laboratorio mondiale dell’internet technology. Australia, polo in espansione per attività estrattive e ricerca, in grado di garantire un’ottima qualità della vita. Ma anche Hong Kong, Singapore ed Emirati Arabi. Occidente, ma non solo: la bussola sta già puntando verso l’Oriente e il Sud del mondo, che oggi sembrano lontani ma che stanno scalando le classifiche dell’economia globale. Lo dicono i più recenti studi di Onu e Ocse, e lo dicono gli stessi expat, che la condizione di highly skilled migrants (migranti altamente qualificati) la vivono sulla propria pelle. E che forniscono un quadro chiaro sulle destinazioni più ambite in questo momento: al primo posto c’è l’America (24%), seguita da Gran Bretagna (13%) e Australia (13%).


Sia chiaro: oltre alle statistiche c'è la propria inclinazione personale. Ma i numeri di solito difficilmente sbagliano!

Redazione

0 commenti:

Posta un commento

 
Copyright © -2012 Full Politic All Rights Reserved | Template Design by Federico Stentella (Sondaitalia) | INFOGRAFIE.COM