Twitter Facebook Google Plus LinkedIn RSS Feed Email

Stefano Cucchi, pene ridotte e solamente per i medici. La madre:" Ucciso due volte".

giovedì 6 giugno 2013

Sei medici condannati a due anni di reclusione per omicidio colposo e, in un caso, falso ideologico; sei assolti tra infermieri e guardie penitenziarie, ma pene sospese per tutti. E’ la sentenza di primo grado del processo per la morte di Stefano Cucchi, il giovane arrestato il 15 ottobre 2009 per droga e morto una settimana dopo al Reparto di medicina protetta dell’ospedale Sandro Pertini di Roma.

La madre Rita:"L'hanno ucciso un'altra volta".
La sorella Ilaria:"Giustizia ingiusta. Mio fratello è morto di ingiustizia. I medici dovranno fare i conti con la loro coscienza, mio fratello non sarebbe morto senza quel pestaggio".

Azione Civile di Ingroia parla di "sentenza scandalosa".

Per Giovanardi "è stata fatta giustizia".

Giorgia Meloni: “Desidero esprimere la solidarietà di Fratelli d’Italia alla famiglia di Stefano Cucchi. Rispetto la sentenza, il lavoro della magistratura e la verità processuale, ma resta il rammarico che una violenza di Stato così grave e intollerabile in una nazione civile come l’Italia, debba risolversi con una sentenza che non fa piena luce sulla vicenda”.

Redazione

0 commenti:

Posta un commento

 
Copyright © -2012 Full Politic All Rights Reserved | Template Design by Federico Stentella (Sondaitalia) | INFOGRAFIE.COM