Twitter Facebook Google Plus LinkedIn RSS Feed Email

Al via la mostra "Barbieri di Sicilia".

giovedì 25 luglio 2013






«Volevo fermare il tempo con la pellicola, prima che fosse troppo tardi per cogliere quel distillato di sicilianità che volevo documentare». Da questo impulso il fotografo siciliano Armando Rotoletti, ha raccolto in una mostra «Barbieri di Sicilia» scatti del luogo che maggiormente racchiude l'anima dell'Isola: i barbieri, appunto. Un viaggio attraverso i negozi dei piccoli paesi, e poi della costa, per fotografare non soltanto le mura, ma anche le persone, i clienti e la loro storia. Che è poi la storia della Sicilia.

«Nella primavera del 1991», racconta lo stesso Rotoletti, «mi trovavo in Sicilia inviato dal magazine di un quotidiano romano per una storia di copertina da me proposta: i paesi che erano stati culla della mafia. Nella piazza di Corleone entrai in una barberia per chiedere un’informazione. Non ricordo se ebbi soddisfazione in ciò che volevo sapere, ma ricordo che ebbi come una rivelazione. Avevo davanti il luogo più autentico della socialità siciliana, dove ogni sussulto della vita del paese veniva passato al pettine fine, con sorniona noncuranza, vedendo senza vedere, dicendo senza dire».

Redazione

0 commenti:

Posta un commento

 
Copyright © -2012 Full Politic All Rights Reserved | Template Design by Federico Stentella (Sondaitalia) | INFOGRAFIE.COM