Twitter Facebook Google Plus LinkedIn RSS Feed Email

Fassina, PD:"Esiste evasione di sopravvivenza". L'ira della Camusso. Brunetta:"Lui come Berlusconi".

giovedì 25 luglio 2013

«Esiste anche un’evasione di sopravvivenza»: non passa inosservata l’uscita di Stefano Fassina al convegno della Confcommercio. E non poteva essere diversamente: è forse la prima volta, almeno in questi termini, che un esponente del centrosinistra, per di più viceministro dell’Economia, parla di mancato pagamento delle tassa come di una necessità. «Senza voler strizzare l’occhio a nessuno e senza ambiguità nel voler contrastare l’evasione - ha sostenuto Fassina commentando il balzo record della pressione al 54% - ci sono ragioni profonde che spingono molti soggetti verso comportamenti di cui farebbero a meno». Per il viceministro, insomma, «esiste una connessione stretta tra pressione fiscale, spesa ed evasione». Quanto basta per scatenare la bufera.

Dura la presa di posizione di Susanna Camusso per la quale «questa battuta sull’evasione di sopravvivenza non si può definire solo una battuta infelice, ma è un drammatico errore politico».

«Con Fassina ho vaste ragioni di dissenso, e ci ho polemizzato poco fa sull’Imu. Ma talvolta si lascia trascinare dall’istinto di verità e stupisce piacevolmente. Quando sostiene che questa spaventosa pressione fiscale induce gli onesti a evadere per sopravvivere, mi pare di sentire quel Berlusconi che i compagni del suo partito azzannavano come complice degli evasori. Benvenuto nel Popolo della liberta’. Ora mi auguro che Fassina perseveri», ha esultato Renato Brunetta, presidente dei deputati del Pdl.


Redazione

0 commenti:

Posta un commento

 
Copyright © -2012 Full Politic All Rights Reserved | Template Design by Federico Stentella (Sondaitalia) | INFOGRAFIE.COM