Twitter Facebook Google Plus LinkedIn RSS Feed Email

Sardegna, persi un milione e mezzo di turisti, complice il caro traghetti. Si risparmia via Corsica.

sabato 6 luglio 2013

237 chilometri ,per attraversare il Tirreno nel punto più stretto e raggiungere la Sardegna dalla penisola attraverso la tratta Civitavecchia-Olbia: servono diverse ore di navigazione e soprattutto soldi e pazienza. Le tariffe alle stelle per un "cartello" tra le compagnie. Così, in due anni, la distanza tra l’isola e il cosiddetto “continente” sembra essersi allungata: complice la crisi, gli italiani puntano su altri lidi, magari raggiungibili via terraferma. Il crollo di passeggeri è di oltre un milione e mezzo dal 2011, quando è iniziata l’era del “caro-traghetti”.

Con 200 chilometri in più e due traversate al posto di una, c’è chi in Sardegna ci arriva via Corsica, per risparmiare. Per il campione-tipo: due adulti, due bimbi più auto la cifra si aggira sui 300 euro in meno. Il viaggio fai-da-te prevede: Livorno-Bastia, con la Sardinia Ferries, poi in auto verso sud fino a Bonifacio, dove si salpa per Santa Teresa di Gallura. 


Redazione

0 commenti:

Posta un commento

 
Copyright © -2012 Full Politic All Rights Reserved | Template Design by Federico Stentella (Sondaitalia) | INFOGRAFIE.COM