Twitter Facebook Google Plus LinkedIn RSS Feed Email

Video. Il rapper Mos Def si sottopone alle torture di Guantanamo.

martedì 9 luglio 2013

Yassin Bey, cantante hip hop conosciuto come Mos Def, si è sottoposto volontariamente alla pratica dell’alimentazione forzata: la stessa a cui sono costretti i prigionieri di Guantanamo – il carcere di massima sicurezza allestito a Cuba per alcune persone sospettate di terrorismo dagli Stati Uniti – che a marzo hanno iniziato uno sciopero della fame, per protestare contro le condizioni di detenzione a cui erano sottoposti. La procedura è stata registrata in un video dall’organizzazione no-profit “Reprieve”, diffuso successivamente dal Guardian.

Yassin Bey, vestito con la tuta arancione dei prigionieri di Guantanamo, è stato legato su una sedia, in modo da immobilizzarlo. Con la testa all’insù, gli è stato infilato un piccolo tubo dentro una narice e giù fino alla gola.

Scrive l’Atlantic che i soldati statunitensi praticano l’alimentazione forzata due volte al giorno a chi fa lo sciopero della fame. I detenuti vengono legati su una sedia e a ognuno sono somministrate grandi quantità di liquidi nutrienti e di acqua. Finita la procedura i prigionieri devono rimanere sulla sedia per altre due ore, in modo che i liquidi vengano effettivamente digeriti. Non possono neanche andare in bagno, in caso di necessità. Anche la rimozione del tubo infilato nel naso, hanno raccontato, è molto dolorosa.


Redazione

0 commenti:

Posta un commento

 
Copyright © -2012 Full Politic All Rights Reserved | Template Design by Federico Stentella (Sondaitalia) | INFOGRAFIE.COM