Twitter Facebook Google Plus LinkedIn RSS Feed Email

La nuova Resistenza contro la dittatura mascherata

sabato 1 febbraio 2014

Tutti gli organi di informazione(a parte Il Fatto Quotidiano), Rai Mediaset e La7, Repubblica, L'Unità e Il Corriere, con punte comiche come la Bignardi che viene sbugiardata nella sua trasmissione dal pubblico che si schiera con Di Battista e reagisce chiamando Augias per una difesa dai contenuti inesistenti; tutti gli organi di informazione a difesa del potere politico e bancario che finanziandoli li tiene in vita.
Si dice che i 5stelle siano fascisti. Sono poco preparati(come se le Olgettine, Razzi, la Lega, o i raccomandati del Pd siano persone preparate).
Sento persino amici dall'intelligenza fine affermare che non hanno proposto niente.
Per quanto riguarda le iniziative parlamentari del Movimento basta una ricerca degli atti parlamentari proposti che non hanno mai avuto visibilità, com'è ovvio che sia, nei giornali e nella tv di regime.
E la paura, è che gli anticorpi culturali degli italiani siano messi a dura prova, se anche chi studia viene invaso cosi' fortemente dagli organi di informazione tradizionali.

Si dice che Renzi sia propositivo: un bipolarismo chiaramente tendente ad escludere i grillini, ma sopratutto un bipolarismo non necessario: in Italia c'è un solo partito.
E ad andare a fondo, si scopre che molto piu' di metà Parlamento è un derivato diretto della Dc o di compagni del Pci convertiti alla Balena Bianca.

E quando si dice, in maniera evidentemente pretestuosa e totalmente decontestualizzata, storicamente e ragionando per contenuti, che i 5stelle si comportano come fascisti, si sta esattamente affermando il contrario.

Ovvero: la nuova Resistenza a un regime di dittatura soft, bianca o mascherata, come viene definita da molti politologi quella che altri chiamano democrazia(sopratutto gli oligarchi che comandano), passa proprio attraverso chi si oppone ad atti fascisti(lo stesso PD aveva definito in passato la "tagliola" operata dalla Boldrini oggi come un atto clamorosamente antidemocratico).

Una porcata di livello epocale: 7,5 miliardi al regime usuraio bancario, a cui si è volutamente accorpare la discussione sull'Imu: una mossa politica tanto insensata quanto sporca.
Il giorno dopo infatti, i principali quotidiani non parlavano di quei 7,5 miliardi appartenenti agli italiani devoluti in beneficenza a chi agli italiani nega o concede mutui con tassi altissimi.
Si titolava:" I 5stelle contro il blocco dell'Imu" e corbellerie varie.

La realtà è molto piu' semplice, in questo caso, di quel che si vuole far credere, e parte da un presupposto logico lampante: chi ha creato un Parlamento corrotto e lontanissimo dal popolo, non può risolvere altro problema che non sia quello di autoperpetuarsi e rispondere ai padroni del piano di sopra
Banche, enti pubblici, interessi mafiosi e criminali.

Simone Lettieri


2 commenti:

  1. Non credo che Augias sia stato invitato in trasmissione dalla Bignardi . . « per puro caso » al contrario penso proprio che la strategia di farlo arrivare subito dopo sia proprio frutto d'un sistema escogitato ( e chi più meglio di Augias ? per gettare fango ( intelliggentemente ( ? ) ? su un esponente di punta come Di Battista , contrattaccandolo proprio sulle sue parole espresse dal del Deputato ! Troppo facile caro il Mio filosofo fare il sapientone .. senza un interlocutore . . che ti faccia pesare la tua intelligencija a dir poco più d'un liceale che vuole arruffianarsi il Professore !

    RispondiElimina
  2. è evidente che è stato chiamato per quello.che figura la bignardi, che non sa difendersi da sola.

    RispondiElimina

 
Copyright © -2012 Full Politic All Rights Reserved | Template Design by Federico Stentella (Sondaitalia) | INFOGRAFIE.COM