Twitter Facebook Google Plus LinkedIn RSS Feed Email

Pdl-Pd: la paura fa (almeno) 30%.

martedì 13 maggio 2014

Gli scambi di opinione tra deputati Pd-Pdl, riportati ultimamente da diversi media, tra cui Striscia la Notizia, smascherano in maniera evidente quello che pensiamo e sosteniamo da piu' di un decennio: che  ci sia un blocco monolitico, il sistema, che si spartisce in maniera criminale la dignità degli italiani.
"Ragazzi, se son veri i sondaggi sono cazzi nostri". Parole chiare, nessuna sorpresa. Riferimento alla percentuale del M5S alle europee. Con probabile stima al ribasso.

Oramai c'è anche un pò di mestizia nel tentare di fare controinformazione, o semplicemente un informazione che non venga sovvenziata da quei partiti (dallo Stato cioè), e quindi prona ai veri padroni: la finanza, la politica, le infiltrazioni mafiose, camorristiche, ndranghetane.

E' talmente chiaro che PD e PDL facciano teatrino nei comizi televisi fingendosi avversari, per poi trovarsi nelle mense del Parlamento (pagate dagli italiani), tra una frittura di pesce e una carbonara, a ridere e stringersi mani per decidere come portarsi avanti nella prossima azione di difesa del potere, che chi non se ne accorge ora non se ne accorgerà mai piu'.

E state pur certi, tornando a quel "se son veri i sondaggi son cazzi nostri", che le tenteranno tutte, cosi' come hanno agito sino ad ora in Parlamento, per bloccare le iniziative di quel M5S che in televisione fanno passare per spauracchio antidemocratico, quando in realtà da ormai 30 anni viviamo sotto una dittatura mascherata da democrazia.

Il cui maiale, come direbbe George Orwell, non è un solo personaggio, come si potrebbe facilmente pensare.
Anzi ( e su questo mi prendo con convinzione, anche per tutti gli insulti ricevuti in merito, la paternità di essere stato uno tra i primi a denunciare che la sinistra non esiste più da quel di), proprio chi si propone come antiberlusconiano oggi è il suo complice piu' viscido.

Un recente sondaggio ha palesato come il M5S sia votato in gran parte dalla fascia "giovanile" degli elettori (18-50 anni). 

A noi il compito arduo di convincere anche chi ha qualche anno in piu', e' cresciuto e forse affettivamente legato ad un sistema, che quel sistema oggi puzza di mafia, camorra, usura, e uccide l'anima del Paese piu' bello del mondo.

Se poi votate PDL e PD, ancora oggi, o qualsiasi altro burattino presente in Parlamento da almeno 5 legislature che si dichiara comunista o di destra sociale per poi fare politiche quotidiane contro gli interessi degli italiani, allora vi meritate mafia, camorra, usura bancaria, lobby finanziarie che arrivano da Germania, Inghilterra e Stati Uniti.

Gli ultimi due paesi, guarda caso, proprietari delle tre agenzie di rating principali( le agenzie che "giudicano" la forza economica di un Paese) dell'intero pianeta.

Simone Lettieri

2 commenti:

 
Copyright © -2012 Full Politic All Rights Reserved | Template Design by Federico Stentella (Sondaitalia) | INFOGRAFIE.COM