Twitter Facebook Google Plus LinkedIn RSS Feed Email

Calcio, Real-Juve: perchè ha ragione Gigi

domenica 22 aprile 2018



Real Madrid-Juventus: mancano pochi momenti al supplementare, per quella che potrebbe essere considerata come una partita della valenza di Italia-Germania 4 a 3, 1970, Messico.
Mai il Madrid, in Coppa Campioni, avendo vinto fuori 3 a 0, si è fatto recuperare in casa.
Un' impresa memorabile. Poi arriva un arbitro di 33 anni, non si sa come messo li dal designatore Collina.
All'andata espulsione per Dybala e rigore solare non assegnato per fallo su Cuadrado. Al ritorno, CR7 che si butta ripetutamente in aerea, senza che veda un cartellino giallo. E quel rigore maledetto.
Gigi Buffon esplode, dopo una partita memorabile in cui ha dimostrato di essere il miglior portiere al mondo a 40 anni suonati.
L'arbitro, forse appena uscito dall'università, lo espelle. Per ingiurie. Non per un gesto tecnico passibile di rosso, ma per le parole di Buffon. Avreste espulso Maradona nella sua ultima partita europea, Pelè, Cruyff, Di Stefano, Best, per un motivo simile? Zidane si, ha dato una capocciata a Materazzi, non poteva non essere espulso. E quante parole contro si becca un arbitro durante una partita? Tante.
Oltre alla partita, credo che Buffon si sia risentito per questo. L'ultima partita europea non doveva finire con un rosso. Il rigore è dubbio, molto, è stato fischiato. Ma l'espulsione non ha senso.

Simone Lettieri

0 commenti:

Posta un commento

 
Copyright © -2012 Full Politic All Rights Reserved | Template Design by Federico Stentella (Sondaitalia) | INFOGRAFIE.COM