Twitter Facebook Google Plus LinkedIn RSS Feed Email

Der Spiegel :"Il rifiuto tedesco gretto e vigliacco"

mercoledì 8 aprile 2020

Uno dei passaggi chiave dell’editoriale scritto da Steffen Klusmann, da un anno direttore di Der Spiegel: “L’Europa sta affrontando una crisi esistenziale. Apparire come il guardiano della virtù finanziaria in una situazione del genere è gretto e meschino. Forse conviene ricordare per un momento chi è stato a cofinanziare la ricostruzione della Germania nel Dopoguerra”.Dopo la riunione europea senza esito di ieri, il più influente e venduto settimanale tedesco si è schierato apertamente contro il suo governo e la cancelliera Angela Merkel.L’Europa sta affrontando una crisi esistenziale. Apparire come il guardiano della virtù finanziaria in una situazione del genere è gretto e meschino. Forse conviene ricordare per un momento chi è stato a cofinanziare la ricostruzione della Germania nel Dopoguerra”.  Lo ha fatto con un articolo dal titolo ‘Il rifiuto tedesco degli Eurobond è non solidale, gretto e vigliacco‘ scritto direttamente in italiano, spagnolo e francese, per rivolgersi ai tre Paesi che più di tutti spingono per gli Eurobond come vero strumento per aiutare i Paesi più colpiti dal coronavirus: “Se gli europei non danno immediatamente il segnale che stanno lavorando insieme per contrastare questa crisi, sarà una vera festa per i populisti, i nemici dell’Ue e gli hedge fund di Londra o New York” che, come nel caso della Grecia, “punteranno sul fallimento di uno Stato europeo e questa volta vinceranno la scommessa”.

0 commenti:

Posta un commento

 
Copyright © -2012 Full Politic All Rights Reserved | Template Design by Federico Stentella (Sondaitalia) | INFOGRAFIE.COM