Twitter Facebook Google Plus LinkedIn RSS Feed Email

Olanda e Germania, adesso basta

giovedì 9 aprile 2020




La posizione di Olanda e Germania di fronte alla crisi provocata dal coronavirus è chiaramente una posizione che può mettere a rischio la tenuta dell'Unione Europea. I tedeschi scordano come dopo la Seconda Guerra mondiale il loro debito venne fortemente ridotto da tutti  i paesi Creditori, ma sopratutto fanno finta di ignorare che il problema economico non è esogeno, ma endogeno: in altre parole, non è stato creato dall'Italia, ma dalla più' grande emergenza sanitaria, sociale, politica ed economica del dopoguerra.
Stessa posizione, ancora più rigida anzi, è quella del governo olandese.
Questa rigidità, in un momento in cui bisogna agire tempestivamente, ha già portato a due nulla di fatto in altrettante riunioni nel corso di due settimane. Riunioni dei Paesi dell'Eurozona.
Non è difficile pensare che senza l'Italia, come ha sottolineato il Presidente del Consiglio Conte, e il Premier francese Macron, tutta l'unione Europea andrebbe incontro ad una recessione ancora più forte di quella che si prannuncia.
Ogni Nazione dovrebbe andare per conto proprio, e questo non servirebbe a nessuno, forse solo a Cina e Stati Uniti, che vedrebbero un partner commerciale ma anche una potenza economica sgretolarsi, l'Europa.

Simone Lettieri

0 commenti:

Posta un commento

 
Copyright © -2012 Full Politic All Rights Reserved | Template Design by Federico Stentella (Sondaitalia) | INFOGRAFIE.COM